Antichi Meli - Orti Manenti

ORTI Manenti
ORTI Manenti
ORTI Manenti
Vai ai contenuti
ANTICHE VARIETA' DI MELO INNESTATE SU PORTAINNESTO FRANCO
una pianta di melo adulta, innestata su portainnesto franco, con la chioma ampia e tondeggiante
  
La salvaguardia e la diffusione delle antiche varietà di melo è un argomento che ha riscosso molto interesse nel corso degli ultimi anni; è  importante sia dal punto di vista ambientale che culturale.

Le varietà di frutti antichi fanno parte della storia delle nostre vallate, in quanto sono state in passato una risorsa alimentare ed economica importante: pensate che nella prima metà del Novecento il comune di Sostegno produceva tonnellate di mele che venivano spedite in Germania per la produzione del sidro.
Le foto d'epoca sono impressionanti: le mele venivano ammassate in mucchi alti metri all'inizio del paese, per poi essere messe in casse di legno e caricate sui convogli ferroviari ad Azoglio.


Non resta traccia di tutto questo, se non nella memoria di chi oggi ha più di settant'anni. Per chi sa leggere nella conformazione del territorio agrario per lo più in abbandono, i terrazzamenti e i muretti a secco nelle zone più basse e umide delle nostre colline sono ancor oggi robusti testimoni delle coltivazioni di mele di un tempo.

Lo stesso si riscontra sui pendii più ripidi e nelle zone più alte e meglio esposte: in questo caso, la coltivazione era quella della vite, che a Sostegno cresceva protetta dall'anfiteatro naturale di colline che circonda il centro abitato.Oggi i frutti antichi praticamente non hanno mercato come materia prima alimentare, mentre è diventato fondamentale salvaguardare la biodiversità e il diverso patrimonio genetico delle antiche varietà, rapidamente sostituite dalle poche varietà selezionate per la coltivazione e la conservazione industriale (varietà che si possono contare sulle dita di una mano).

Come tutte le cose, anche il recupero delle antiche varietà può essere fatto in modi diversi e con scopi differenti; raccontiamo qui come abbiamo formato un piccolo vivaio di piante nate da seme, per ottenere giovani piante da innestare ed inserire nel nostro frutteto a scopo produttivo.
PORTAINNESTO FRANCO:
DI COSA SI TRATTA E PERCHE' QUESTA SCELTA?

Le nostre piante sono innestate su franco (portainnesto ottenuto da seme anzichè da talea); sviluppano quindi un apparato radicale completo e generano piante che risultano più robuste e resistenti, che si adattano bene ad una coltivazione campestre simile a quella dei meli nei campi dei nostri nonni. La chioma è ampia e tondeggiante, i rami strutturati e robusti, le piante molto longeve (sono produttive per decenni).
Va sottolineato che si tratta di piante che, in virtù del fatto di essere nate da seme, possono raggiungere nel corso degli anni dimensioni notevoli, mediamente maggiori dinquelle delle piante che è possibile trovare comunemente in commercio, il cui portainnesto è generalmente ottenuto da talea.
Anche le piante coltivate per l'agroindustria sono ottenute da talea, sono mediamente di piccole dimensioni e vengono in genere coltivate in filari molto fitti; necessitano di irrigazione e fertilizzazione costante, poichè il loro apparato radicale non è in grado di giungere in profondità. Hanno un ciclo di vita nettamente più breve, e necessitano quindi di cicli di impianto ed espianto piuttosto rapidi. Le avrete sicuramente viste viaggiando soprattutto nelle regioni del nord e del centro italia.

Vogliamo coltivare piante sane e integre, in grado di fronteggiare le frequenti avversità ambientali e climatiche senza la necessità di continui interventi per mano umana; vogliamo coltivare piante in grado di dare frutti per un lungo arco di tempo; vogliamo coltivare piante in grado di preservare intatto l'ambiente in cui vivono, per consentire alla prossima generazione di avere a disposizione una terra ancora del tutto fertile,

Per questo le nostre piante nascono da seme e impiegano qualche anno ad entrare in produzione. Compiono un ciclo di vita completo, per questo ci vuole... tempo.

COME SONO STATE OTTENUTE LE GIOVANI PIANTE INNESTATE?

Le tecniche di coltivazione impiegate sono queste:
  • abbiamo selezionato i semi dai frutti di piante locali molto vigorose e abbiamo fatto un vivaio in piena terra;  
  • abbiamo allevato le giovani piantine così ottenute senza alcuna concimazione, in pieno campo;
  • al terzo anno abbiamo innestato solo le piantine più robuste;
  • dopo un paio di anni la pianta innestata è pronta per essere trasferita a dimora.

Al momento del trapianto dal vivaio al frutteto le piante hanno 5 anni di età: tre anni per il portainnesto e due anni per la varietà innestata.  

LE NOSTRE VARIETA'
un giovane melo nato da seme, pronto per essere innestato
Antiche Varietà Locali  
  • Mela di Sant'Anna - maturazione precoce
  • Fior di maggio o "Zerbi" - maturazione medio-tardiva  
  • "Buon Francesco" - maturazione precoce  
  • "Mutunetta" - maturazione molto tardiva  
  • "Carlun" - maturazione molto tardiva  
  • Gran Alessandro - maturazione precoce  
  • Reale - maturazione media  
  • Prosec - maturazione tardiva  
  • Pum Vitoriu - maturazione medio-tardiva
  • Antonofka - seme originario della Russia, 4 varietà ottenute direttamente da seme (non innestate)  
  • Selezione di altre varietà antiche e senza nome recuperate in appezzamenti dei dintorni e reinnestate su franco

Antiche Varietà Piemontesi  
  • Grigia di Torriana - maturazione media  
  • Renetta Champagne - maturazione media  
  • Pom d'j ebrei - maturazione precoce  
  • Magnana - maturazione molto tardiva  
  • Pum Peiru - maturazione medio-precoce  
  • Carpendùla - maturazione precoce  
  • Permain Dorée - maturazione tardiva  
  • Capel da Previ - maturazione tardiva  
  • Calvilla Bianca - maturazione media  
  • Giarun -  
  • Vignola -  
  • Barol - maturazione medio-tardiva  
  • Rosa Mantovana o "Bel d'America" - maturazione tardiva   

  
Va detto che, con le variazioni climatiche attuali, la maturazione dei frutti tende ad essere più precoce e a concentrarsi nei mesi più caldi, mentre la conservabilità a lungo termine può risentirne.

Chi fosse interessato può contattarci per avere le necessarie informazioni sulle caratteristiche di ciascuna varietà, e sulle tecniche colturali migliori per allevare questo tipo di piante.


HOMEPAGE
  
Az. Agr. Manenti Soc. Semplice Agricola
Via Parrocchiale, 3
13868 SOSTEGNO (BI)
P. IVA 02644860021  
Created with WebSite X5 by MM
ABOUT

Il sito viene aggiornato regolarmente.
Se riscontri imprecisioni o malfunzionamenti contatta:
amministratore@ortimanenti.it

COPYRIGHT
  
Tutte le fotografie riportate su questo sito sono originali
e raffigurano produzioni della nostra azienda.

Tutte le foto e tutti i testi non possono essere riprodotti
senza il consenso esplicito degli autori.  
Torna ai contenuti